Come Regolarizzare Cambio di Residenza

Se cambi casa, hai l’obbligo di denunciare il trasferimento di residenza presso l’Amministrazione Comunale in cui si trova la nuova abitazione. Ecco alcuni suggerimenti per districarti nei meandri della burocrazia e metterti in regola senza difficoltà.

Recati presso gli uffici anagrafici della città in cui ti stabilisci e comunica il trasferimento di residenza. Saranno loro ad interfacciarsi con l’ufficio del tuo comune di provenienza nel caso in cui risiedessi in un’altra città. Se ti trasferisci con la famiglia, è sufficiente che la denuncia venga fatta per tutti da un componente del nucleo familiare purché maggiorenne.

La dichiarazione del cambio di residenza comporta altre variazioni che avranno luogo in automatico grazie alla comunicazione fatta dallo stesso ufficio comunale. In questo modo verranno aggiornate la patente e la carta di circolazione: entro 180 giorni ti arriveranno a casa per posta i tagliandi adesivi col nuovo indirizzo che dovrai apporre sui due documenti. Inoltre verranno aggiornate in maniera automatica le liste elettorali a cui sei iscritto. Verrà informato anche l’ufficio competente per la tassa sui rifiuti.

Sarà invece tuo compito attivare i contratti di fornitura e gli allacciamenti per le varie utenze oppure, se sei già titolare di un vecchio contratto, trasferirlo al nuovo indirizzo. Oltre a provvedere per luce, acqua, gas, telefono, abbonamento Rai e altro, ricordati di informare tutti i tuoi contatti. Per comunicare il cambio di residenza ai gestori di servizi pubblici è possibile utilizzare questo modulo di autocertificazione residenza. Per non perdere la corrispondenza, ti conviene infine usufruire del servizio a pagamento fornito dalle Poste Italiane, a cui puoi richiedere l’inoltro della tua posta al nuovo indirizzo.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *