Tutti gli oggetti che ci circondano sono sottoposti ad innumerevoli forze come ad esempio la forza di attrito, la forza peso, ecc. Applicando una forza ad un corpo, si trasferisce energia di vario tipo, vedremo in questa guida una delle più note energie della fisica: l’energia potenziale.

Per sollevare una palla da bowling e riporla nel suo scaffale, bisogna compiere un lavoro che imprime alla palla un’energia cinetica. Una volta sullo scaffale, però, la palla ha energia cinetica uguale a zero, proprio come quando era a terra. Ciononostante il lavoro fatto nel sollevare la palla non è andato perso; se si permette alla palla di cadere dallo scaffale, la gravità la fa precipitare a terra creando magari un buco sul pavimento. Ciò accade visto che la palla ha accumulato, prima della caduta, energia: l’energia potenziale.

Da questo esempio bisogna dedurre che l’energia cinetica può trasformasi in energia potenziale e l’energia potenziale può trasformarsi in energia cinetica; inoltre definiamo l’energia potenziale “conservativa”, visto che è un’energia che può essere “immagazzinata” in qualsiasi corpo senza che cambi di intensità se non quando viene rotto l’equilibrio (caduta della palla da bowling).

La formula generale dell’energia potenziale è,quindi, così espressa: U=m*g*h; m esprime la massa del corpo che si sta prendendo in considerazione, g l’accelerazione di gravità e h l’altezza a cui è posto l’oggetto. Come regola fondamentale ricorda sempre che: quando l’energia potenziale è massima, l’energia cinetica vale zero, quando l’energia cinetica è massima, l’energia potenziale vale zero.


read more

Se i tuoi capelli chiari sono spenti e opachi e vuoi ottenere dei riflessi luminosi senza andare dal parrucchiere e spendere tanti soldi, puoi ricorrere a questo semplice rimedio naturale composto da prezzemolo e scaglie di sapone bianco neutro, estremamente facile da preparare.

Occorrente
1 mazzetto di prezzemolo
Una manciata di scaglie di sapone bianco neutro
Dl 5 di acqua

Preparazione
In un pentolino fai bollire dl 5 di acqua e una manciata di scaglie di sapone bianco neutro. Aggiungi un mazzetto di prezzemolo precedentemente lavato e tritato compresi i gambi, spegni il fuoco, fai raffreddare e filtra. Ottieni in questo modo una saponata specifica per far brillare e dorare i capelli.

Quindi, se vuoi avere le sfumature dorate sui tuoi capelli chiari è sufficiente lavarli con questa speciale saponata. Però se vuoi rendere la cura veramente efficace è indispensabile non solo frizionare i capelli e il cuoio capelluto a lungo con questo shampo, ma farli asciugare al sole e non sotto il casco.

Riflessi neri
Se invece vuoi ottenere i riflessi neri e brillanti anche se i tuoi capelli non sono chiari, puoi preparare la stessa specifica saponata con l’edera, invece del prezzemolo, però mediante decotto, preparato in questo modo: 10 grammi di foglie di edera in 200 grammi di acqua. Porta a ebollizione, fai riposare per 10 minuti, filtra.


read more

Se non avete chiaro il concetto di energia cinetica, ecco qua una guida semplice e più comprensibile di alcuni testi scolastici che vi spiega in poche parole un concetto basilare della fisica che ritroviamo spesso anche in chimica e in molte altre discipline accademiche.

L’energia cinetica (K) o teorema delle forze illustra la relazione che intercorre tra lavoro e variazione di velocità. Essendo un’energia, essa viene misurata in Joule (kg x m/s) ed è da considerarsi una grandezza scalare (cioè una grandezza rappresentata da un numero reale e da un’unità di misura).

La caratteristica di questa energia è quella di non essere MAI negativa, sempre maggiore o uguale a zero indipendentemente dal moto del corpo. Volendo dare una definizione molto semplice di energia cinetica potremmo dire che è la VARIAZIONE DI LAVORO ESEGUITO SU UN OGGETTO (W tot. = K iniziale – K finale).

La formula dell’energia cinetica risulta quindi: 1/2 * massa* velocità ^2. Spesso non si riesce a capire se il corpo che abbiamo preso in considerazione è sottoposto a un energia cinetica. Per darsi una risposta certa a riguardo, va ricordato che la cinetica è una branca della fisica che studia il movimento, quindi l’energia cinetica è sempre riferita a un corpo in movimento (se il corpo fosse in quiete la sua K sarebbe uguale a zero). Pensiamo ad una pallina ferma sull’orlo di un tavolo: la sua K = 0; se questa pallina viene fatta cadere dal tavolo, la sua K aumenterà fino a quando, toccando terra e rimbalzando più volte, tornerà uguale a zero.


read more

Se vuoi decorare un foglio di carta usando la carta termoadesiva devi prima imparare a farlo e questa guida si propone proprio di insegnarti questo metodo. Quindi leggi questa guida se intendi fare questo. Troverai tutto ciò che ti serve per realizzare questo lavoro.

Devi prima disporre un pezzo di carta rigida che ti servirà come base della tua composizione. Dopo aver disposto questo pezzo di carta devi comprare del foglio termoadesivo che dovrà essere poggiato per bene sul foglio di base rigido. E dopo aver fatto tutto questo dovrai passare il ferro da stiro ben caldo.

Dopo aver passato il ferro caldo devi rimuovere la pellicola di protezione che si trova sul foglio termoadesivo e puoi cominciare a disporre i pezzetti di carta come più ti piacciono sul piano. Quando sei soddisfatto della disposizione non ti resta che sovrapporre un foglio di carta leggera che completerà il lavoro.

Dopo avere appoggiato la carta leggera non dimenticare di passare di nuovo il ferro da stiro ben caldo. Per evitare che filtrando l’adesivo possa macchiare il ferro ti conviene stendere sull’intera superficie da trattare un foglio di carta oleata oppure un foglio di carta al silicone che sono più sicuri.


read more

Per chi lavora davanti al pc per molte ore è importante assumere una giusta postura, per evitare di avere delle conseguenze fisiche anche gravi, come ad esempio il classico dolore alla schiena, male agli occhi, male al collo.

Per iniziare, una cosa molto importante, quando stai seduto davanti al pc dovrai assumere una posizione giusta, in modo tale da formare un angolo di 90 gradi tra le cosce e il busto. Devi mettere i piedi bel poggiati al pavimento, e le gambe dovranno essere libere di potersi muovere sotto la scrivania-

La schiena dovrà stare poggiata allo schienale della sedia, che a sua volta dovrà essere regolata sia in altezza che in inclinazione. Per avere maggiore comodità, ti consiglio di utilizzare anche un comodo poggiapiedi. Se hai l’abitudine di poggiare i polsi alla base della tastiera, in quel caso, potrai anche utilizzare gli appositi poggia polsi.

Il monitor dovrà essere posizionato in maniera da evitare possibili dolori al collo, infatti, lo spigolo superiore dovrà essere leggermente più basso rispetto alla linea degli occhi. Ecco qualche consiglio per proteggere gli occhi: posiziona il monitor ad una distanza ragionevole, e regola i colori. Ogni tanto, ti consiglio di far riposare gli occhi, sbattendo le palpebre per lubrificarli. Oppure potrai indossare degli occhiali contro l’affaticamento degli occhi.


read more